home Home Fondo Ponte
aft Collezione Permanente di Fotofrafie: i fondi
Il progetto di tutela e valorizzazione del fondo fotografico Gaetano Ponte


Il progetto, messo a punto sinergicamente da Archivio Fotografico Toscano e INGV di Catania, essendo finalizzato principalmente al recupero e alla divulgazione delle fotografie a carattere scientifico, ha comportato innanzi tutto l'esame e la selezione delle immagini di interesse vulcanologico da parte degli esperti dell'INGV; l'Archivio è quindi intervenuto sull'intero complesso dei materiali del fondo, per ordinamento, pulizia, separazione dei materiali a rischio che necessitavano di particolari interventi di tutela o restauro, archiviazione, catalogazione e digitalizzazione sulla base degli standard previsti dall'ICCD.

La catalogazione, in particolare l'aspetto del riconoscimento del contenuto delle immagini (titolo, soggetto, descrizione immagine) è stata particolarmente impegnativa; si è svolta in stretta collaborazione fra i due enti ed è l'aspetto che segna in maniera significativa tutta l'operazione.

Contestualmente alla fase della digitalizzazione sono stati recuperati, attraverso il software di catalogazione, tutti i dati utili al riconoscimento dei soggetti e alla collocazione nei contenitori originali per non perdere nessuna delle informazioni pervenuteci. Successivamente i dati relativi al contenuto delle immagini sono stati verificati dai vulcanologi dell'INGV che hanno proceduto alle eventuali correzioni, integrazioni e in non pochi casi, al riconoscimento dei soggetti e alla descrizione delle immagini. I dati così verificati, integrati con gli altri dati catalografici, sono stati quindi normalizzati da parte dell'Archivio e inseriti nel catalogo informatizzato delle fotografie.

La presentazione delle immagini per temi,organizzazione scelta dall'INGV di Catania per facilitare la lettura del catalogo, non rispecchia l'ordinamento originario del fondo Ponte, che non è stato possibile ricomporre se non in minima parte, per lo più legata alla descrizione delle eruzioni e ad alcuni casi di ricostruzione di serie, soprattutto di riprese aeree.

 

© Archivio Fotografico Toscano - Comune di Prato