home
aft Eventi e Attivitą

Mostra Collegata al Quaderno

Invito

Luciano Zuccaccia

Soca Isonzo

20 settembre - 17 ottobre 2003

Il fiume collega, il fiume separa. In sé non ha confini, anzi il suo essere corso d’acqua è la negazione stessa dell’idea di confine e per questo può essere visto oggi come metafora assoluta del “naturale”: elemento che congiunge terre diverse e culture lontane, indifferente alle divisioni dei governi e dei poteri secondo i parametri della geopolitica. Ecco che riprendere fotograficamente un fiume può significare oggi – nell’era delle minacce all’ambiente – il modo più coerente ed immediato per radiografare lo stato di salute del paesaggio naturale nel suo complesso ed il grado di aggressione alla natura degli insediamenti industriali ed urbani, anche se evidentemente (e non è cosa di poco conto, purtroppo) gli alogenuri d’argento non sanno rendere visibili gli agenti inquinanti. Cosa che sembra riesca bene ai licheni. Roberto Salbitani

La mostra Soca-Isonzo è presentata da Roberto Salbitani fotografo, scrittore e insegnante di fotografia, da anni impegnato a condurre laboratori sul territorio in varie regioni italiane: Friuli, Veneto, Toscana, Emilia Romagna, Marche. Al momento sta raccogliendo per una pubblicazione sue immagini selezionate tra quelle realizzate negli ultimi venti anni in diverse località italiane, comprese quelle relative all’ultimo progetto La strada e l'automobilità. Tra le sue iniziative: programmi annuali della Scuola di Fotografia nella Natura (a Siena e Spilimbergo), attività specialistica di stampa fine-art per libri, cataloghi e esposizioni. Risiede a Roma.

Luciano Zuccaccia vive e lavora a Montefiascone (VT). Da sempre impegnato nella rappresentazione dei luoghi ha condotto diverse ricerche fotografiche.

 

© Archivio Fotografico Toscano - Comune di Prato