home
| AFT N.45|
aft AFT Rivista di Storia e Fotografia
AFT   n.45

Giugno 2007
Copertina AFT 45
Sommario
 
 

Stefania Ruello Storia ed uso della barite in fotografia

Stefano Viaggio Album: note sull'uso della fotografia per lo studio della storia

Benedetta Solari Tina Modotti fotografa in Messico (1923-1930)

Barbara Vetruzzini Fotografi e fotografia a Pisa. Il Grand Tour e la rappresentazione della città

Galileo Magnani Da vicino da lontano. Vedute d'epoca di Buggiano Castello in cartolina

Tiziana Serena La fotografia: "un terribile amore per la guerra"



Editoriale
 

La fotografia si va imponendo sempre più all’attenzione degli studiosi che hanno cominciato a praticare con consapevolezza critica maggiore gli archivi riconoscendo il valore di testimonianza e documentazione delle immagini e delle raccolte. Su questi presupposti la fotografia si è oggi guadagnato un giusto riconoscimento nel contesto del patrimonio culturale, accanto a beni di più affermata e consolidata considerazione.
Un secondo aspetto si deve sottolineare che attiene più direttamente alla produzione: non le immagini quindi che reificano significati, ma l’intenzione di chi le realizza. In questo la fotografia si conferma strumento di conoscenza, un modo diverso di leggere e interpretare la realtà, soprattutto di comunicarla, alternativo alla parola.
I testi pubblicati in questo fascicolo si riconducono a entrambi questi momenti. Più evidente l'attenzione alle immagini nelle ricerche di Stefano Viaggio, Barbara Vetruzzini e Galileo Magnani, più all'intenzionalità del fotografo nella ricostruzione dell’esperienza messicana di Tina Modotti e del conflitto interno vissuto dall’artista, combattuta tra arte e impegno politico.
Nel momento in cui la riflessione sulla fotografia conquista un proprio spazio di attenzione, ben documentato nell’ampia rassegna di Tiziana Serena su "fotografia e guerra", è importante procedere ad un’esatta definizione della disciplina sul piano dei contenuti e del metodo, senza escludere le tecniche che nel fascicolo sono esemplificate nell’indagine condotta da Stefania Ruello sulle carte baritate in fotografia.

© Archivio Fotografico Toscano - Comune di Prato