home
| AFT N.49|
aft AFT Rivista di Storia e Fotografia
AFT   n.49

Giugno 2009
Copertina AFT 49
Sommario
 
 

Milena Galasso Giovanni Gargiolli e il Gabinetto Fotografico Nazionale 1892-1913

Beatrice Pulcinelli Il Fondo Giuliano Briganti. La fototeca di opere d'arte

Lucia Simona Pacchierotti La fotografia strumento di studio e metodo di ricerca. L’esperienza di Giuliano Briganti

Andrea Greco In bicicletta da Firenze ad Arezzo passando per Venezia e Rimini.Tre amici alla scoperta della provincia italiana ai primi del ‘900

Elena Lenzi Il ritratto fotografico tra finzione e realtà

Carlo Cerchioli Le grandi fotografie della nostra storia 1945-2005. Una lettura

 



Editoriale
 

Due su tutti sono stati i temi sui quali maggiormente si è esercitata la pratica fotografica agli inizi: il ritratto e le opere d’arte nei cui confronti in particolare ha svolto una duplice funzione: documentare il patrimonio, promuoverne lo studio. Nel primo caso mettendo in atto un’attività di ricognizione sul territorio orientata al censimento delle opere e al catalogo, nel secondo favorendone la conoscenza e dando un apporto fondamentale all’approfondimento della storia dell’arte che, con l’avvento della fotografia, consolida il proprio statuto di disciplina. Il Gabinetto Fotografico Nazionale di cui vengono ricostruite le vicende della nascita è un esempio del primo impiego, l’archivio Briganti costituitosi per iniziativa dello studioso a supporto dei propri interessi di ricerca, lo è del secondo. Al ritratto è dedicato il saggio di Elena Lenzi orientato a verificare come abbia di fatto sostituito, sul piano sociale ed estetico, quello ad olio ed in miniatura, e come in esso confluiscano elementi propri della rappresentazione teatrale per la posa, le scenografie, l’abbigliamento. Ma la fotografia ha svolto un ruolo importante sotto il profilo sociale, e la ricostruzione del viaggio in bicicletta di tre amici fiorentini, attraverso le testimonianze di diario e le foto tramandate, rappresenta un gustoso e significativo spaccato di costume dove la fotografia gioca un ruolo non di secondo piano. In chiusura, la recensione dell’opera in fascicoli Italia 1945-2005. Le grandi fotografie della nostra storia: una riflessione sulla storia d’Italia, dal secondo dopoguerra, e allo stesso tempo sugli autori e le tendenze che hanno segnato la nostra vicenda fotografica.


© Archivio Fotografico Toscano - Comune di Prato