home  
aft AFT Rivista di Storia e Fotografia

Rivista AFT

Quaderni AFT

Finalitą e Organizzazione

Servizi al pubblico

Biblioteca e Catalogo

Collezione Permanente

Eventi e Attivitą
mostre
pubblicazioni
convegni
campagne
didattica

 

La rivista di AFT in digitale

La versione digitale della serie completa del semestrale «AFT. Rivista di storia e fotografia» è stata realizzata in collaborazione con l'Università di Bologna, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, e con la SISF, Società Italiana per lo Studio della Fotografia. In tal senso un particolare riconoscimento e ringraziamento va alla dott.ssa Raffaella Biscioni e al personale del Laboratorio Fotografico del Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali dell’Università di Bologna, che hanno provveduto al recupero dei dati, all’indicizzazione dei temi, alla scannerizzazione delle singole pagine ora accessibili in rete in formato pdf per la libera consultazione. La versione digitale è arricchita, rispetto alla pubblicazione a stampa, da brevi e sintetici abstract abbinati ai singoli articoli e già nei sommari dalla segnalazione bibliografica dei testi recensiti.

L’Archivio ha definito i criteri di costruzione e realizzato gli strumenti di ricerca della banca dati. Il programma di sviluppo web espressamente commissionato, consente di scorrere le annate, visualizzare i sommari e recuperare l’immagine pdf delle singole pagine. La banca dati può essere interrogata per titoli, autori, liste analitico-tematiche, e per termini liberi, includendo abstract e segnalazioni bibliografiche. La possibilità di ricerca è pertanto completa e il prodotto si presenta come strumento utile e indispensabile per ogni studio finalizzato all’approfondimento della storia della fotografia e dei suoi autori; inoltre alla conoscenza dei criteri e delle procedure per l’ordinamento, la catalogazione e la conservazione delle raccolte.

Sono esclusi dalla consultazione gli ultimi due numeri che verranno integrati progressivamente e a scalare col procedere delle uscite.

La scelta di realizzare una versione digitale in formato immagine, consapevoli dei risultati graficamente inferiori rispetto allo standard abituale della rivista, è stata programmata nella prospettiva di realizzare la versione born digital. Può pertanto ritenersi un primo passo per mettere a disposizione di un numero sempre maggiore di appassionati e studiosi uno strumento utile e particolarmente richiesto, con numeri in progressivo esaurimento, contribuendo allo sviluppo delle biblioteche digitali per le quali l’Europa, e in primo piano l’Italia, stanno investendo attraverso la Biblioteca Digitale Italiana ed Europeana.

Gli studiosi che ben conoscono le difficoltà ad accedere alle fonti per la ricostruzione della storia della fotografia e dei suoi autori ne sapranno cogliere e valutare l’utilità.

L’accesso alla consultazione, per usi di studio e privati è libero, con obbligo di citazione in caso di utilizzazione in saggi e studi di carattere scientifico; è soggetto a copyright negli stessi termini della edizione a stampa, in caso di utilizzazioni commerciali e di diverso tipo.



 

© Archivio Fotografico Toscano - Comune di Prato