home  
aft Servizi al Pubblico

Rivista AFT

Quaderni AFT

Finalità e Organizzazione

Servizi al pubblico

Biblioteca e Catalogo

Collezione Permanente

Eventi e Attività
mostre
pubblicazioni
convegni
campagne
didattica

 

Accesso del pubblico e prestito delle opere

L’accesso all'Archivio è consentito su appuntamento, contattando il numero 0574 1835150 il lunedì e il giovedì dalle ore 9:00 alle ore 17:00, oppure scrivendo a: info@aft.it

Come stabilito dal Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021, l’accesso all’Archivio sarà consentito solo a utenti in possesso della Certificazione verde COVID-19 (Green pass) corredata da un documento di identità in corso di validità.
Le disposizioni non si applicano ai bambini di età inferiore ai 12 anni e ai soggetti con certificazione medica specifica, rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della Salute.
Ulteriori informazioni sul Certificato e sulle modalità per ottenerlo sono disponibili sul sito www.dgc.gov.it

Rimangono in vigore le prescrizioni di sicurezza anti-Covid indicate nelle disposizioni governative e nei protocolli di sicurezza per la riapertura di biblioteche ed archivi in Toscana, ovvero: viene ammesso un solo utente alla volta; l'ingresso è consentito dopo la rilevazione della temperatura corporea, con mascherina protettiva e dopo aver disinfettato le mani con il gel a disposizione; borse, giacche e accessori dovranno essere depositati all'ingresso e ripresi solo al momento dell'uscita.

L'Archivio Fotografico Toscano è organizzato come "spazio aperto" per la propria attività e servizi istituzionali. In particolare il pubblico può: o consultare i cataloghi, cartacei e informatizzati; o prendere visione delle raccolte fotografiche; o accedere alla biblioteca per la lettura e il prestito; o chiedere copia delle immagini della collezione permanente; o visitare le raccolte museali e le mostre allestite nelle sale; o partecipare agli incontri e ai dibattiti in programma. L'accesso ai servizi di consultazione, lettura e prestito, le visite alle collezioni e alle mostre, la partecipazione ai dibattiti e agli incontri sono di norma gratuiti. Sono a pagamento i servizi che si configurano come prestazione, in particolare: la stampa e consegna di copie, fotografiche o da scanner. La consultazione degli originali fotografici, positivi e negativi, di norma non è consentita. Sono previste eccezioni, autorizzate dal personale interno, per motivi di studio. Le tariffe per i servizi a pagamento sono fissate dalla Giunta comunale.

La cessione di copie, sia fotografiche che da scanner, di immagini singole o gruppi di immagini che fanno parte della collezione permanente è strettamente vincolata all'uso per il quale le copie sono state richieste. L'Archivio prevede condizioni particolari per la cessione o prestito di copie a enti e istituzioni che intendano promuovere iniziative senza finalità di lucro. Si riserva però, a garanzia del corretto impiego delle immagini e a tutela della serietà del proprio intervento, di richiedere all'ente organizzatore di nominare persona di fiducia per seguire le fasi di preparazione e allestimento. Solo in casi eccezionali e su espressa autorizzazione dell'Amministrazione comunale, dopo che sia stata verificata la qualità della manifestazione e preso atto delle garanzie di sicurezza che vengono offerte, possono essere concessi in prestito per essere esposti materiali e immagini originali a istituzioni pubbliche e private.

Didascalia

Chiunque pubblica immagini della collezione dell'Archivio, per ciò espressamente concesse, ha l'obbligo di citare:
* l'autore della fotografia
* il nome dell'Archivio
* il fondo di appartenenza
* le caratteristiche tecniche
* il numero di inventario
* la descrizione del contenuto

 

© Archivio Fotografico Toscano - Comune di Prato